giovedì 27 settembre 2012

Gamification

La gamification può essere definita come l'utilizzo delle meccaniche e dinamiche tipiche dei giochi come i livelli, il punteggio e i premi, in contesti esterni a quelli del gioco, per creare interesse, velocizzare l'apprendimento, risolvere problemi, fidelizzare i clienti.

Negli ultimi 2 anni, il fenomeno si sta espandendo anche qui in Italia e si parla sempre più di come sia possibile utilizzare il gioco nell'ambito del marketing.

L'essere umano, infatti, risponde positivamente alle dinamiche dei giochi, al divertimento e ai processi di crescita (compulsion loop) tipici dei giochi (ad esempio quelli di ruolo, dove attraverso un meccanismo a "livelli" si aumentano le propre "statistiche" e probabilità di successo).

Se hai un blog, un sito internet o una mailing list, potresti rendere l'esperienza di navigazione maggiormente interattiva e divertente attraverso un processo di ludicizzazione, gamification appunto.

Molte  aziende implementano la gamification attraverso veri e propri videogiochi per facilitare l'e-learning ma ovviamente, nel nostro piccolo, possiamo organizzare una struttura molto più semplice e alla portata del piccolo imprenditore.

Una semplice idea? Puoi creare 3 mailing list (free, silver e gold) e la possibilità di accedere a risorse sempre più "avanzate" in funzione di un punteggio calcolabile in base ad alcuni aspetti.

Il mio consiglio è comunque quello di rendere i meccanismi di gioco il più possibile stimolanti.  

Non si tratta di chiedere al cliente di compiere delle azioni noiose in cambio di una ricompensa, ma di rendere le meccaniche stesse sufficientemente divertenti da rendere una ricompensa  il fatto stesso di giocare (esperienza autotelica).

Oppure ti segnalo questo sito:

http://www.gigya.com/gamification/?gclid=COSr9c681bICFc1d3god9zQAXw

...che offre interessanti plug-in a riguardo.


Marco De Filippo


Nessun commento:

Posta un commento