mercoledì 18 gennaio 2012

Vita da coach

Uno dei concetti fondamentali del mio approccio, Unity, è proprio "l'unicità" della nostra esperienza di vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature: lavoro, famiglia, sogni, amicizie, tempo libero, passioni...

Ogni area della nostra vita influenza le altre e questo concetto è ancor più vero nella libera professione.

Per poter vivere di coaching devi aver raggiunto un livello di serenità sufficiente a liberare i pensieri, il tempo e le energie che vuoi canalizzare per il raggiungimento del tuo obiettivo.

Un libero professionista, come la parola stessa, può gestire la propria giornata (abbastanza) liberamente e questo fa sì che, quando se ne presenti il bisogno, il lavoro possa passare, quantitativamente e/o qualitativamente, in secondo piano  

Insomma, in questo genere di attività, il riposo, le relazioni, la vita privata influenza in modo molto importante, la performance.

Lascia che ti ponga una domanda: c'è qualche area della tua vita che influenza negativamente il tuo operato come coach, sia in termini d'efficacia della consulenza, sia in termini di efficienza ed efficacia nel campo dell'acquisizione clienti?

Se la risposta è "sì", è arrivato il momento di gestire questa problematica.

Alcune soluzioni:

1. Impara ad organizzarti (in senso spazio-temporale) in modo che sia più facile per te  "staccare" la mente quando lavori;

2. se hai le competenze per farlo, prenditi una settimana di ferie e affronta direttamente la problematica. Meglio non lavorare per una settimana e poi ricominciare alla grande che lavorare con la mente altrove;

3. Chiedi ad un professionista di aiutarti: una volta che ti avrà suggerito come risolvere il problema (o come smettere di vederlo come tale), recupererai il tuo investimento in pochi giorni di lavoro ben fatto.

4. passa ogni giorno a trovarmi su www.esprimitestesso.com, troverai molte risorse utili, pratiche e dichiaratamente anti-life-coaching-anni 90-2000, per trasformare la tua vita.


Un abbraccio, Marco De Filippo





Nessun commento:

Posta un commento