mercoledì 26 ottobre 2011

Vendere il coaching: i falsi miti

Moltissimi aspiranti coach, alla ricerca di clienti, hanno completamente smarrito la causa/effetto fra ciò che fanno e i risultati che ottengono.

Quando parlo con loro scopro che molti hanno una visione distorta e non rispettano il rasoio di occam.

Ecco alcuni esempi:

Cliente: non trovo clienti perché in questa zona il coaching non vende.
Marco: infatti non devi vendere il coaching :)

Cliente: applico le tecniche di vendita ma non chiudo, probabilmente devo migliorarle...
Marco: no, probabilmente non funzionano perché mancano le fondamenta (o non funzionano e basta!).

Cliente: ho cercato clienti in lungo e in largo spiegandogli la PNL ma nulla, le persone non hanno abbastanza consapevolezza per capire!
Marco: le persone sono abbastanza consapevoli del fatto che della PNL non gli interessa nulla... e se ti chiedi come fanno quelli che vivono con i corsi di PNL e come farlo in 3 mesi la mia risposta è: hai 50 o 100.000 euro da investire?

Cliente: ho aperto un sito da 1 mese, ci scrivo una volta ogni 10 giorni; non vendo prodotti, sto solo aspettando che arrivino i clienti per il coaching...
Marco: aspetta e spera...

Cliente: posso farcela da solo, devo solo credere in me stesso...
Marco: potrebbe non bastare...

Cliente: vorrei fare questo, codesto, quello e quest'altro... e intanto promuovere 5 o 6 corsi...
Marco: ...e probabilmente non porterai a termine nemmeno una di queste cose...


Alla prossima con altri falsi miti!

un abbraccio,Marco De Filippo






Nessun commento:

Posta un commento