venerdì 23 settembre 2011

Consulenza direzionale

Una delle idee più importanti che insegno ai coach, trainer o consulenti che vogliono acquisire clienti, è l'idea di direzione, ovvero: "dove vuoi andare?". Trovo incredibile che per molti rappresenti un concetto teorico, astratto.

Il mio lavoro, infatti, è anche quello di darti una bussola ed insegnarti a leggerla, per capire dove stai andando e a che punto del percorso sei.

Quando si parla di direzione, gli schemi maggiormente limitanti sono:

Cambiare continuamente strada: chiarezza, chiarezza, chiarezza!! La direzionalità va continuamente raffinata, perfezionata, levigata. Molte persone sottovalutano questo principio... e non si rendono conto che, se non ottengono risultati di rilievo, è solo perché hanno un enorme confusione in testa.

Fermarsi se i risultati non arrivano: ne ho già parlato mille volte e te lo dirò altre mille. Non funziona così. Se cerchi di prevedere il futuro in un sistema sul quale non hai sufficiente potere, stai giocando con la sorte. Nel campo della consulenza, se veramente vuoi farla, soprattutto come libero professionista, il mio consiglio è: se c'è un limite di tempo entro il quale vuoi avere successo o gettare la spugna... allora non partire proprio.

Continuare sulla stessa strada ignorando l'ostacolo, senza aggirarlo: un classico bug, spesso invisibile. Quello che succede quando mostro al mio cliente altre strade, spesso, si chiude a riccio. La domanda è: punti al risultato, o punti al risultato secondo un processo che non intendi cambiare per nulla al mondo? Sono due cose diverse. Molto diverse.

Esistono moltissimi altri schemi di questo tipo, e se vuoi sapere qual'è il tuo...


Il mio lavoro non è per tutti: é solo per chi vuole vivere come desidera ed è disposto a fare tutti gli esercizi che propongo (e non una versione semplificata perché non ha tempo). E' per chi é disposto a ragionare su questi concetti in profondità e su come applicarli PRATICAMENTE nella propria vita.

Se invece cerchi una sequenza d'azioni da fare è molto probabile che tu non riesca a realizzare il tuo sogno: esiste una sequenza, ma è la foglia... concentriamoci sull'albero, TU.

Marco De Filippo






Nessun commento:

Posta un commento