martedì 7 giugno 2011

Naturopatia et similia: prodotti e clienti

So che il mio blog viene letto da molti naturopati, estetisti, fisioterapisti e personal trainer che vendono, online o offline, prodotti, integratori, erbe ecc..

Le informazioni che trovi su questo blog possono essere utili a qualsiasi libero professionista che si occupi di rapporti "1 a 1" e "1 a molti", quindi volevo sfiorare velocemente l'argomento "prodotti fisici".

L'ho vissuto in prima persona: a volte vendere prodotti fisici (o infoprodotti) di terze persone, soprattutto online, è un pelino "depersonalizzante" (infatti non tornerei mai più a farlo).

Un piccolo consiglio: se offri prodotti di qualsiasi tipo (in particolare su internet ma non solo) e strutturi il tuo business intorno a una marca, a una "formula" e non sulla relazione con il tuo cliente, allora fai attenzione... corri il rischio di "sparire".

Conosci il concetto di "simply better?".

Se un prodotto è semplicemente il migliore, ed è quasi universalmente riconosciuto... vende, ed è ok. 

Ma come consulente (di qualsiasi tipo) tu sei parte del prodotto: e sei anche la parte più importante.

  • Si percepisce che ci sei TU, dietro il prodotto che proponi? 
  • Potrebbe venderlo chiunque altro al posto tuo?
  • Sei un valore aggiunto ed insostituibile?
Immagino che buona parte dei visitatori di vivere di coaching vogliano essere il fulcro del proprio business, non una parte accessoria.

Un abbraccio, Marco.
Marco De Filippo








Nessun commento:

Posta un commento